Allevamento Api Regine Parte III

Salve a tutti, eccoci di nuovo qui, oggi concludiamo il terzo ed ultimo capitolo della “Trilogia” dell’Allevamento Api Regine.

Prima di iniziare, vi chiediamo di leggere i seguenti articoli molto interessanti:Allevamento Api Regine Parte I Normative & Obblighi Apicoltori Fasi di sviluppo delle api

Nuclei di Fecondazione

Avete seguito alla lettera i capitoli precedenti, e siete arrivati quasi alla fine di questo percorso. Adesso arriva la fase finale.

6 h ore prima di prendere la “cella reale” dal telaio porta stecche, è necessario preparare il nostro, anzi, il vostro “nucleo di fecondazione” . Questo nucleo speciale, se così possiamo dire, è una mini arnietta di polistirolo o legno, che a differenza delle altre è formata da mini telai (In genere, 3 telai) ed il solo obiettivo di questa è quello di “Fecondare” la regina. Questo non vuol dire che la regina al suo interno magicamente diventa feconda, ma bensì si utilizza questo nucleo per avviare la nostra regina. Dopo che verrà accettata dalla nuova famiglia rimasta ovviamente orfana, essa in un secondo momento farà il classico volo nuziale e dopo andrà ad utilizzare i mini telai per la covata. Dove solo successivamente, dopo essere certi che sia “pronta” cioè feconda, allora si potrà utilizzare per sostituire regine, venderla oppure donarla alle famiglie rimaste orfane.

Il nucleo di fecondazione è formato da circa 300 api. Vengono tenuti con la porta d’ingresso chiusa in un luogo fresco e al buio per circa 48 h per poi essere portati nei luoghi di fecondazione.

In genere, essendo piccoli e avendo praticamente pochissime scorte, si preferisce utilizzarli solamente per fecondare regine, e non per passare l’inverno. Attualmente però alcuni apicoltori per avere a disposizione regine feconde tutto l’anno, preferiscono utilizzare direttamente dei nuclei con 6 mezzi telai, usando lo stesso sistema, cambia solo l’arnia di fecondazione usata. Quindi a quel punto, si ritrovano con un nucleo di fecondazione ben sviluppato, con scorte abbondanti e molte api.

Nucleo di fecondazione

Tempi previsti per ottenere una regina

  • 2 giorni per lo sfarfallamento
  • 8 giorni per il volo di fecondazione
  • 3 giorni per l’inizio dell’ovideposizione
  • 4-5 giorni per vedere se la regina è feconda
  • Ogni 17 giorni circa possiamo ottenere una regina nuova da estrarre

Curiosità

I nuclei di fecondazioni con telai più piccoli sono più propensi ad accettare nuove regine. Inoltre essendo meno api, sicuramente non servirà ne il fumo e a volte nemmeno la maschera di protezione. A fine stagione i nuclei di fecondazione vanno riuniti per formare nuove famiglie.

Api

Banca dati di regine

Si tratta di un’arnia a tutti gli effetti, dove la famiglia invece di avere una sola regina, arriva fino a 30 regine. E’ un’alveare di allevamento di regine, dove la famiglia orfana nutre ogni giorno le regine che anziché rimanere liberete tra i telai, sono imprigionate in particolari reti divise. Di solito si utilizza lo stesso telaio porta stecche dove invece di avere i cupolini ci sono delle celle a rete dove al suo interno ci sono le regine, separate l’uno dall’altra. Esistono numerose varianti della banca dati di regine.

Marcatura api regine

So bene, che sicuramente starete pensando, perché ripete la marcatura? Per il semplice fatto che dovrebbe essere un ripasso in modo da farvi memorizzare meglio i colori dell’anno.

L’ape regina vive al massimo 5 anni; Esiste un sistema internazionale che per distinguere l’età della regina si utilizzano dei colori ben precisi. La marcatura si può fare in qualsiasi momento dell’anno l’importante è rispettare il colore dell’anno corrente. La marcatura non può essere fatta soltanto in due casi:

  • Se la regina non è ancora feconda
  • Le api sono in glomere

Ecco i colori internazionali che possiamo utilizzare per marcare le nostre regine:

  • Azurro 2015-2020
  • Bianco 2016-2021
  • Giallo 2017-2022
  • Rosso 2018-2023
  • Verde 2019-2024
Regina anno VERDE

Perchè alleviamo le api regine?

Mediante l’allevamento artificiale delle api regine, si ha la possibilità di:

  • Garantire la disponibilità in qualunque momento di nuove api regine
  • Favorire la produzione di ceppi migliori
  • Avere sempre regine giovani e feconde
  • Risolvere l’orfanità improvvisa

Quali sono le migliori regine?

Per arrivare alla conclusione di quale sia la migliore regina all’interno del nostro apiario, dobbiamo tenere presente dei fattori importanti come:

  • Aggressività della famiglia
  • Produttività
  • Tendenza alla sciamatura
  • Ovideposizione ed intensità
  • Tendenza al saccheggio
  • Efficacia all’orientamento ed all’adattamento

Tecnica per determinare la colonia di api con la ligula più lunga

La ligula rappresenta tipo la “proboscide” dell’ape e serve a succhiare il nettare.

Si prende una bacinella e si pone una sostanza zuccherina liquida e lo si ricopre di rete finissima. La rete deve essere fissata ai bordi della bacinella, attraverso la quale le api possono solo succhiare, senza passare attraverso la rete. La sostanza liquida non deve superare il bordo della rete, ma appena al di sotto. Prima di essere messa all’interno dell’alveare tra il melario e l’arnia, si deve prima pesare. Le api con la ligula più lunga assorbiranno più sostanza zuccherina.

L’ape guardiana

Per oggi abbiamo concluso, ci vediamo al prossimo articolo non mancate.

Grazie

Telegram fanpageClick here  Facebook fanpageClick here Instagram fanpageClick here

 

Precedente Allevamento Api Regine Parte II Successivo Etichettatura del Miele

Lascia un commento